VITTORIO TAVERNARI


Vai ai contenuti

ARCHIVIO



L’Archivio è stato costituito dopo la scomparsa dello scultore Vittorio Tavernari (Milano 1919 - Varese 1987) per volontà della moglie Piera (mancata nel 2006) e dei figli Giovanni e Carla.
Quest’ultima si occupa della gestione e delle attività dell’Archivio stesso.
Esso comprende molte opere di Tavernari (sculture, disegni, acqueforti, lastre incise), documenti scritti, lettere autografe di corrispondenti (Ragghianti, Arcangeli, Carli, De Micheli, Pallucchini, Bellonzi, Valsecchi, Tassi, Russoli, Santini, Morlotti, Guttuso, Pizzinato, Radice e di T. stesso), monografie e cataloghi delle sue esposizioni, libri d’arte comprendenti pagine su T., materiale fotografico, manifesti ed inviti a sue mostre.
Articoli di quotidiani e di riviste d’arte dal 1938 ad oggi completano la bibliografia sull’Artista, insieme con materiali documentaristici filmati come i due della Televisione della Svizzera Italiana: "Vittorio Tavernari o la scultura come sintesi della creazione" del 1970 e "Vittorio Tavernari scultore" del 1973 in occasione dell’antologica al Museo Rodin di Parigi.
Dagli anni '90, otto sculture di grandi dimensioni sono state affidate in comodato al Comune di Barasso (VA) - dove T. lavorò dal 1970 - e allocate nella sede dell’Amministrazione; sei opere (gesso, legno, bronzo, cemento) al Comune di Varese e collocate nella c.d. "Sala della Musica" al Castello di Masnago.
Con entrambe le Amministrazioni comunali, gli eredi di T. hanno sempre avuto un consolidato rapporto di collaborazione.
Nel corso degli anni, alcune sculture sono state donate ad Enti pubblici (Fondazione Ragghianti di Lucca; Museo d’Arte delle Generazioni italiane di Pieve di Cento; Comune di Varese; Comune di Barasso; Museo della Scultura Contemporanea MUSMA di Matera) e ad Istituzioni religiose (chiesa di S. Odorico dell’architetto Mario Botta a Pordenone; Fondazione e Galleria cardinal Lercaro di Bologna; chiesa di S. Martino a Barasso; Museo Baroffio del S.Monte di Varese).

Scopi principali dell’Archivio sono:
- conservare e tutelare le opere di Tavernari
- collaborare con Istituzioni museali, Enti pubblici o privati per il prestito in occasione di mostre temporanee (personali e collettive), comodati, donazioni
- fornire documentazione per la ricerca sull’opera di Tavernari (saggi, tesi di laurea)
- autenticare sue opere (sculture, disegni, grafica) presenti in collezioni pubbliche o private. L'autentica è un servizio offerto gratuitamente. L'Archivio non fornisce valutazione delle opere.
La sede principale dell'Archivio, normalmente chiusa, viene volentieri aperta previo appuntamento.


SCULTURE - DISEGNI - ACQUEFORTI

1)
Sculture di vari soggetti, epoche, materie e dimensioni.
Soggetti: nudi femminili (a una, due o tre figure accostate), Maternità, torsi femminili, Cieli (con o senza figurazioni), gli Amanti, Pietà, torsi di Cristo, Calvari e alcune opere astratte.
Epoca: dal 1945-46 alle ultime del 1986-87.
Materia e consistenza numerica:
gessi (52), cementi patinati (9), legni scolpiti e/o incisi (22), bronzi (10).

2)
Disegni inerenti le sculture, quali disegni preparatori delle opere e disegni a se stanti.
Soggetti: nudi, Maternità, torsi femminili, Cieli (con o senza figurazioni), Amanti, Pietà, Crocifissioni, torsi di Cristo, Calvari e disegni astratti (1948-50).
Epoca: dal 1945-46 al 1986-87
Materia e consistenza numerica:
circa 600 fra tempere colorate, chine, matite, tecnica mista, schizzi.
Si conservano circa 300 dei 750 disegni e tempere catalogati da C.L. Ragghianti che pubblicò il lavoro "Tavernari - Disegni e tempere 1935-1965" Pisa-Firenze 1966, in occasione delle mostre contemporanee organizzate a Firenze da "La Strozzina" e a Pisa dall’Istituto di Storia dell’Arte dell’Università.
Tra questi, disegni risalenti al 1945 (pubblicati sulla rivista "Numero", di cui con un gruppo di amici artisti e critici fu fondatore) e al 1946 all’epoca di "Oltre Guernica" (ne fu uno dei firmatari).

3)
Acqueforti
Alcune cartelle ("Amanti", ed. Cappello, Verona, 1972, con un racconto di P. Chiara e "Maternità",1974, con testo di G. Vigorelli), molti fogli sciolti quali p.a. anche per la preparazione del libro "Le Ultime lettere di Jacopo Ortis", ed. Fogola, Torino,1974.
Di queste acqueforti si conservano in Archivio le lastre incise.
Alcune litografie del 1967 (Stamperia d’Arte "Il Bisonte" di Firenze); puntesecche per la libreria Hoepli di Milano risalenti al 1943.



4)
OPERE VARIE
In Archivio si conserva il bozzetto per la "Grande forma antropomorfa" del 1951 per il Palazzo delle Esposizioni di Milano in occasione della IX Triennale; un bozzetto (un Calvario) per un monumento alla Resistenza (non realizzato); disegni relativi alla "Composizione ritmica" del 1968 per la IGNIS di Comerio; lacerto per l’opera "Sulla via di Damasco" del 1977 per i Musei Vaticani; una medaglia ("Le ciel des Amants") realizzata nel 1973 per la Monnaie di Parigi.


MANOSCRITTI

160 lettere autografe, che datano dal 1946 al 1986, scritte a V.T. da un gran numero di amici, conoscenti, estimatori, per lo più storici dell'arte e artisti; scritti di carattere ufficiale da parte di Enti ed Istituzioni culturali. L'epistolario è stato pubblicato nel volume "Lettere a Vittorio Tavernari" a cura di C. Tavernari e L. Piatti, Nicolini Ed. 1994. I due nuclei più consistenti sono le lettere di C.L. Ragghianti (24) e di F. Arcangeli (19).

Sei lettere autografe di V.T. a Francesco Arcangeli sono state pubblicate quale contributo, a cura di C. Tavernari, in "Vittorio Tavernari", mostra a cura di V. Sgarbi nell'ambito delle manifestazioni del "Festival del racconto", Varese 2007.


LIBRI e altro materiale a stampa.

1)
Cataloghi di mostre personali di Tavernari, con saggi e testi di F. Arcangeli, E. Bellinelli, R. Bellini, A. Bernardini, R. Bossaglia, P. Campiglio, E. Carli, L. Carluccio, P. Chiara, R. Cogniat, S. Colombo, R. De Grada, M. De Micheli, A. Dragone, B. Fasola, F. Gualdoni, R. Guasco, L. Lambertini, G. Marussi, C. Munari,
F. Negri, R. Pallucchini, L. Piatti, A. Pica, G. Piovene, R. Prina, C. L. Ragghianti, C. Rizzi, L. Ruffinelli, F. Russoli, P.C. Santini, V. Sgarbi, R. Tassi, L. Tedeschi, M. Valsecchi, I. Janou, L. Zanzi.

2)
Libri e riviste di storia dell'arte (dagli anni '40 ad oggi) con testi ed interventi critici di studiosi sull'opera di Tavernari tra i quali (oltre ai molti dei sopra citati): R. Barilli, G. Burrafato, L. Caramel, G. Curonici, G. Di Genova, G. Dorfles, C. Gatti, G. Macconi, C. Maltese, G. Panza di Biumo, P. Restany, S. Soldini, T. Sauvage, V. Scheiwiller, F. Solmi, E. Tadini, G. Vigorelli, F. Vincitorio, C. Zervos.

3)
Tesi di laurea:
- G. Russi, Vittorio Tavernari, Accademia di Brera, A.A 1983-84;
- C. Santini, Chighine, Paganin, Tavernari : tre scultori realisti a Milano 1940 - 1955, Università Cattolica di Milano, A.A. 2001-2002;
- E. Ghiggini, Vittorio Tavernari (1944-1951), Università Cattolica di Milano, A.A. 2006-2007;
- A. Gibellato, Tavernari e la Chiesa: il rapporto tra arte e spiritualità attraverso l’esempio delle opere del Centro San Fedele, Università Cattolica di Milano, A.A. 2011-12.

4)
Articoli e recensioni di giornali, riviste e periodici dal 1938 ad oggi ordinati cronologicamente sull'attività artistica di V.T.


DVD

1) "Vittorio Tavernari o la scultura come sintesi della creazione", intervista realizzata dalla TSI - B/N, regia di Grytzko Mascioni, realizzata a Milano nel 1970, andata in onda il 26/5/1971 in "Fatti e personaggi del nostro tempo" (durata: 22'). Incontro con Vanni Scheiwiller (che ha pubblicato un volume su T.) e Piero Chiara.
2) "Vittorio Tavernari scultore" TSI - colore, regia di Grytko Mascioni. Servizio realizzato nella casa di Varese e nello studio di Barasso nel 1973, andata in onda l'11/11/1973 in "Fatti e personaggi del nostro tempo" (durata: 20'). Partecipa alla conversazione Agnoldomenico Pica.
3) "Vittorio Tavernari al Museo Rodin di Parigi" (Gruppo Cavedra) - Documentario realizzato da P. Zanzi, Parigi 1973.
4) Mostra antologica al Castello di Masnago e inaugurazione del "Totem" di Tavernari in via Albuzzi (centro storico), Varese, 1997.



Torna ai contenuti | Torna al menu